I mercati sono in crisi? È questo il momento buono per investire

Non è stato esattamente un anno scoppiettante per i mercati finanziari questo 2018. Sono tanti i fattori che in questi ultimi mesi hanno condizionato l’aumento dell’incertezza: la Brexit, la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, le tensioni tra Italia e Unione europea, le nuove sanzioni americane contro l’Iran, la bomba a orologeria del debito cinese, la crescita del debito nei Paesi emergenti e nei Paesi in via di sviluppo, il crollo del prezzo del petrolio, e così via. Riuscendo a bruciare circa 12 trilioni di dollari.

I crolli di borsa sono eventi terribilmente ansiogeni e,  quando accadono, la maggior parte dei titoli, anche quelli che credevi più “sicuri” iniziano a perdere, alcuni di più, altri di meno. Man mano che la fase di crash si diffonde nei mercati, la situazione sembra peggiorare sempre di più e le notizie che leggi o ascolti dai media non ti fanno ragionare lucidamente. A volte le informazioni che ti vengono addosso sembrano quasi tranquillizzarti. Guardi il tuo portafoglio in perdita e speri che il giorno dopo ci saranno i primi segni di ripresa, invece l’indomani tutto crolla peggio di prima.  Hai capito di cosa sto parlando: quella caduta infinita che non riesci più a governare, quel senso di panico che ti immobilizza…fin quando, disperato, vendi tutto a prezzi bassissimi, distruggendo il tuo capitale. Ed è proprio durante i crolli di borsa che gli investitori fanno le mosse più avventate e controproducenti, rovinando mesi di strategie positive.

Individuare il momento migliore per investire i soldi è il pensiero che più occupa la mente degli investitori. Quando va fatto? E se poi si perde? Non è meglio aspettare ancora nella speranza che i mercati scendano? Nella pagina di Milano Finanza riportata in basso si può vedere come quasi tutte le classi di investimento sono in rosso nel 2018. Cosa fare? Vendere tutto o comprare?

 

Nel bel mezzo di una crisi la migliore cosa da fare è… non fare nulla, oppure comprare!

Vendere ai minimi è la cosa peggiore che un investitore possa fare. È quasi come un suicidio, metaforicamente parlando!

Lo scenario peggiore può essere quello che tu compri e dopo qualche mese il tuo investimento si dimezza. Penso non ci possa essere di peggio! Quante volte hai pensato, o magari ti è proprio successo: “Ecco, lo sapevo, ora che mi sono fatto convincere ad investire, i mercati crollano sotto i miei piedi”.

Come tenere i nervi saldi in momenti come questi?

Usa una strategia controcorrente

“E’ dimostrato che le strategie controcorrente, miranti ad aumentare l’esposizione all’azionario nel momento in cui la maggior parte degli investitori è pessimista e a diminuirla quando tutti sono ottimisti, può migliorare i rendimenti nell’ultimo periodo” (Jeremy J. Siegel)

Compra durante periodi di pessimismo

Ricorda ciò che diceva Sir John Templeton: “I mercati toro nascono dal pessimismo, crescono con lo scetticismo, maturano nell’ottimismo e muoiono sull’euforia. Il periodo di massimo pessimismo è il migliore per comprare, e il periodo di massimo ottimismo è il migliore per vendere.”

Investi sul ribasso

“La ragione più stupida del mondo per acquistare un’azione è il fatto che la sua quotazione stia salendo” (Warren Buffett)

 

Ricordati sempre che gli affari migliori si fanno quando i mercati scendono, non quando salgono! I crolli di borsa sono inevitabili perchè i mercati finanziari si muovono per cicli e questo significa che, anche se i trend crescenti hanno un impatto maggiore, “ciclicamente” dovremo affrontare un trend ribassista, anche molto violento e che può potenzialmente durare fino a diversi mesi. I clicli ribassisti e i cali di borsa sono un passaggio fondamentale che qualsiasi investitore deve assimilare e accettare, se vuole creare valore e raggiungere il proprio risultato.

 

Il mio ruolo è di fornire risposte semplici e chiare ai molti dubbi in materia, offrendo un valido supporto per intervenire in maniera tempestiva ed entro i termini di legge, per pianificare i vostri patrimoni e per raggiungere i vostri obiettivi di vita

 

Vuoi saperne di più? 

 

 

 

You might also like

No Comments

Leave a Reply